Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì, agosto 03, 2011

Piatti chiari...: Il Tempio del Moscato - Volpara

Piatti chiari...: Il Tempio del Moscato - Volpara

mercoledì, giugno 01, 2011

Piatti Chiari...



Prosit ;-)

Un nuovo Blog in collaborazione con la mia dolce metà Eleonora per mettere nero su bianco le nostre avventure culinarie. Fra aperitivi, cene e ricette realizzate da noi cercheremo di raccontare posti, piatti e sapori che incontreremo nelle nostre gite fotografiche o nelle giornate casalinghe passate dietro i fornelli.

martedì, maggio 24, 2011

Certosa di Pavia-Divieto di fotografare

EleonoraUn paio di settimane fa, Eleonora ed io, non sapendo come trascorrere una noisa domenica di maggio, abbiamo deciso di andare a visitare la Certosa di Pavia. E' uno dei capolavori del tardo gotico, ma onestamente pur avendola a meno di 40Km da casa non mi capita spesso di andare a visitarla, anche perchè se si escludono i motivi artistici o architettonici altri motivi per andare a vedere un monastero non ne avrei.

Arrivato all'ingresso della Certosa, armato dalla mia inseparabile Olympus PEN, scopro una cosa per me alquanto fastidiosa: nell'area della Certosa è vietato fotografare e realizzare video.

Ovviamente il divieto è vissuto all'italiana quindi se ne sono fregati bellamente tutti, infatti non appena varcata la porta di ingresso ho incrociato un signore con la sua reflex che fotografava a destra e a sinistra, e qualcuno fotografava anche durante la visita guidata con il frate, ma io mi chiedo il perchè di questo divieto.

martedì, maggio 10, 2011

DOP & DOC Affetteria con cucina

 Sabato sera, Eleonora ed io abbiamo deciso di spostarci nel tortonese per sperimentare una vineria che si autodefinisce Affetteria con Cucina. Il locale si chiama DOP & DOC ed è in via Emilia 263 a Tortona (AL) [tel. 0131866251], e si presenta con due vetrine sulla strada da cui si può liberamente sbirciare all'interno.

All'ingresso c'è un lungo bancone di legno con un bel piano che sembra in ceramica bianca su cui sono poggiate le mastodontiche affettatrici, di quelle con la manovella per internderci, e 3 tavoli alti da due persone, più qualche altro tavolo nella saletta adiacente che fa sfoggio di un enorme cella frigorifera con le porte in vetro che permettono di ammirare i salumi e i vini contenuti. In realtà lo stile troppo semplice e tutto bianco del locale, unito all'illuminazione troppo piatta e forte, non ha convinto Eleonora, mentre lo stile dei bicchieri e delle brocche,molto lineare e dalle dimesioni extralarge, l'ha colpita.

venerdì, maggio 06, 2011

I Miracoli di Papa Giovanni Paolo II

Anche se con un leggero ritardo mi sembra doveroso segnalare qualche simpatico miracolo compiuto dall'ormai Beato Giovanni Paolo II. Il papa polacco, che con la sua espressione gentile e sfruttando mediaticamente la malattia che ha segnato gli ultimi anni della sua vita, ha conquistato un numero esagerato di consensi da parte di persone che non si sono minimamente sentite in dovere di informarsi sul suo operato apostolico.

Uno dei suoi miracoli è stato santificare e beatificare nazisti e personaggi politicamente e moralmente discutibili. Fra i tanti è doveroso citare: l’ultrareazionario imperatore asburgico Carlo I, l’ultimo “Papa-re” Pio IX(favorevole alla schiavitù), il fiancheggiatore del governo ustascia Cardinal Stepinac o il  filo-fascista fondatore dell’Opus Dei Josémaria Escrivá, che descrisse Hitler come "salvatore della Chiesa spagnola.”  Va ricordato poi che l'Opus Dei è una setta con un codice di condotta molto rigido che va dal voto di silenzio fino al castigo corporale con flagello e cilicio. L'ordine propone un culto della maschilità e dell’autorità, defininendo le donne come “inferiori” e richiedendo la subordinazione e la stretta obbedienza.

lunedì, maggio 02, 2011

I MO Ristorante Giapponese

Un paio di volte Eleonora ed io, durante le nostre gite ad Alessandria, siamo andati a cena da I MO, un ristorante giapponese, gestito da cinesi, che si trova in centro città, in via dei Guasco.

La prima volta onestamente ci siamo trovati veramente bene, pesce fresco ottimo, riso quasi perfetto, la tartare di salmone che Eleonora adora le era seriamente piaciuta. Il nigiri con il riso quasi perfettamente compatto, una buona selezione di maki e un ambiente curato ci avevano seriamente colpito. L'unico neo per noi è stata la tavola apparecchiata in modo scialbo e fin troppo minimale.

La seconda volta invece il riso è peggiorato sensibilmente lasciandoci abbastanza delusi. In realtà il nostro giudizio può esser stato influenzato dalla nostra esperienza cresciuta in fatto di cucina giapponese.

La qualità generale in ogni caso c'è, ed è forse il nostro ristorante preferito ad Alessandria, in realtà dobbiamo ancora sperimentarne uno. Per il prezzo medio di 30/35€ a persona per un antipasto, nigiri, uramaki e dolce e una birra in 2, direi che è in linea con il prodotto che offre.

giovedì, aprile 28, 2011

Salsamenteria: Il Tagliere

Sabato sera per il compleanno della mamma di Eleonora siamo andati a cena a Cortemaggiore alla Salsamenteria "Il Tagliere".

Il locale è arredato in stile rustico, con le pareti affrescate con scene di vita contadina e i tavoli sono apparecchiati con la carta da salumiere, i bicchieri a base esagonale che aveva anche mia nonna e le scodelle bianche dove bere il vino rigorosmente rosso e in special modo: Gutturnio dei Colli Piacentini.

Specialità della casa come ci suggerisce il nome del locale è il tagliere di salumi. Un tagliere con coppa piacentina, crudo di Parma, salame locale, pancetta e culatello di Zibello servito con gnocco fritto che nel piacentino vengono chiamati chisulén o ghisolini. Il tutto accompagnato da un altro tagliere di salsine, tipo il bagnetto, la salsa gorgonzola e panna e tante ciotole di funghetti, cipolline e verdure sott'olio da gustare con la polenta fritta.Volendo hanno anche un'interessante selezione di formaggi serviti con noci e marmellata.

Dati i quantitativi più che abbondanti dell'antipasto non siamo mai arrivati al primo, nemmeno le volte precedenti, e siamo passati direttamente al tagliere di dolci, che sfoggia una selezione di pezzettini di torta di 4 o 5 tipi differenti, fra cui la freschissima torta al limone e il buonissimo croccante.

Spesa media per 2 persone con antipasto di salumi, dolce e mezza di vino rosso di 40€, quindi esageratamente economico oltre che molto buono.



Salsamenteria Il Tagliere

V. Torricella nr. 5/B 

Cortemaggiore 29016 Piacenza
Tel 0523 839364, 339 1823665

martedì, aprile 26, 2011

Euroflora 2011

Euroflora in miniatura by .sammytd

Euroflora in miniatura, a photo by .sammytd on Flickr.
Dopo svariati tentativi falliti per decidere come passare la giornata di Pasquetta finalmente domenica sera il Came propone l'idea di andare a Genova a vedere l'Euroflora 2011. Lunedì mattina alle 10.30, Eleonora ed io ci troviamo davanti a casa mia con Chiara e il Came per partire in direzione del capoluogo ligure. In realtà si parte alle 10.40 perchè io come al solito sono in ritardo.

Arrivati a Genova, pistiamo 2 ore (1 ora e mezza per la precisione) alla ricerca di un parcheggio e finalmente parcheggiamo. Usciti dal silos del parcheggio abbiamo la netta impressione che ci perderemo, così il Came inizia a fotografare col blackberry i possibili punti di riferimento, in pratica è il Pollicino del 21esimo secolo. Dopo qualche minuto di passeggiata ci rendiamo conto che effettivamente non abbiamo idea di dove stiamo andando, dopo aver chiesto qualche informazione finalmente arriviamo alla fermata del pullman che ci porterà in fiera.

venerdì, aprile 22, 2011

Habemus Papam

Ieri sera ho speso ben 8.50€ (perchè il cinema va incentivato aumentando i biglietti) per vedere Habemus Papam, l'ultimo film di Nanni Moretti.

Il film si apre con immagini di repertorio dei funerali di Giovanni Paolo II, dopo il quale inizia ufficialmente il conclave e vediamo presentare i cardinali mentre entrano in processione nella Cappella Sistina. Già da queste prime immagini il film dimostra una buona attenzione alla fotografia, curata da Alessandro Pesci, e ai costumi e alle ambientazioni.

Durante il conclave possiamo ascoltare i pensieri dei cardinali che pregano dio per non essere eletti al ministero petrino. Alla fine dopo qualche fumata nera finalmente arriverà la tanto attesa fumata bianca ed il nome che ne uscirà sarà quello del cardinale Melville (Michel Piccoli). Il cardinale accetterà dopo aver sentito la pressione dei suoi "colleghi" e una volta arrivato al balcone di San Pietro scapperà via urlando poco prima di prensentarsi alla folla dei fedeli.

Da qui la decisione di chiamare lo psicanalista Nanni Moretti che in realtà invece che aiutare ed analizzare il Papa si troverà a passare il tempo con i cardinali, organizzando un'improbabile torneo di pallavolo.

Il film rappresenta il ritorno di Moretti al suo stile classico, quello di Caro Diario o Ecce bombo, anche se in chiave sicuramente più matura e dando al suo personaggio un ruolo meno evidente, lasciando al Papa Michel Piccoli e alle sue vicende molto più respiro. Piccoli interprenta un papa che con la sua umanità e la sua umiltà riesce ad ispirare una grande tenerezza e alla fine saprà dare una prova di grande coraggio e onestà ai suoi fedeli.

Tecnicamente ben fatto, Habemus papam rappresenta una storia originale che sa intrattenere e far riflettere sull'uomo, la sua solitudine e le sue debolezze.

mercoledì, aprile 20, 2011

Stiamo lavorando per noi...

In questi giorni, dopo secoli, ho ripreso a smanettare fra siti internet, html, script e php per ristrutturare il mio portfolio fotografico, il mio blog dedicato alla fotografia e anche questo blog.

Devo ammetere che mi mancano i tempi andati, quando spaciugavo con gli script dei forum, uno su tutti In-Oltre, il forum gestito dalla triade, anzi trimurti:  Botti, Mosca e sottoscritto. Passavo ore a farmi crollare la vista spulciando codici e cercando di risolvere improbabili bug del phpBB, o ad aggiungere temi particolarmente calzanti con la realtà locale come quello di Star Trek, da cui è nato un favoloso fotomontaggio col sottoscritto nel ruolo di Kirk con tanto di panzetta. In realtà mi mancano anche le assurde discussioni che nascevano sul forum, le liti di natura politica e le gesta eroiche del reggimento antibuonisti comandati dal prode Girafat.

Ecco qualche link da internet.archive.org giusto per un po' di amarcord:

http://replay.web.archive.org/20010722043820/http://www.in-oltre.net/forum/
http://replay.web.archive.org/20020605194004/http://www.in-oltre.net/forum/index.php
http://replay.web.archive.org/20030409092322/http://www.in-oltre.net/forum/index.php (9 Aprile 2003 il Tema di Star Trek)

Condividi